domenica 25 dicembre 2011

Brindisi Natalizio con A.S. Torino Triathlon

Ieri mattina finalmente è arrivato il primo allenamento con alcuni membri della società, ero emozionatissimo...
L' allenamento prevedeva ritrovo alle 11:00 al ponte Isabella ( quota 230 mt ), percorrendo il "sentiero 16" saremmo dovuti arrivare al faro della Maddalena ( circa 700 mt in 6 km ).



In piedi alle 7:30 grazie alla mia piccola che si è svegliata piangendo e svegliando tutto il quartiere, fortunatamente dopo 10 secondi si è riaddormentata...
Una volta sveglio, colazione e preparazione. Decido di indossare il body con sotto la maglia intima termica di decathlon e sopra la maglia da ciclismo sempre della società, il meteo prevedeva per le 11 circa 7°, peccato che in realtà c'erano 0°!!!!

Ritrovo con Pietro alle 10:15 al ponte per un caffè, insieme decidiamo di non esagerare con l' allenamento e di lasciare una macchina all' arrivo in modo da scendere velocemente ( socio: la prossima volta si sale e si scende con le nostre gambine!!!!! ).
Era tanto tempo che non salivo al colle della Maddalena, durante il tragitto in macchina ho iniziato a pentirmi di ciò che stavo per fare...... e il bello che dicevo agli amici "dai vieni, sono solo 6 km e la pendenza non è esagerata!".... successivamente mi sono ricreduto! :-/

Appena tornati giù troviamo già il gruppone, ci presentiamo e partiamo per il sentiero 16. Dopo il primo km già avevo un fiatone da paura e i polpacci in fiamme, erano anni che non mi sentivo così, ma non potevo fermarmi dovevo stare con il gruppo.....    Tira tira tira che arrivato a metà percorso la pendenza è diventata spaventosa e assieme ad altre persone abbiamo alternato tratti di corsa a tratti di camminata....
Fino ad arrivare in cima alla Maddalena dove il panorama è fantastico e dove ci aspettavano gli altri per il brindisi con foto.

Ah dimenticavo, quel pazzo squilibrato di Pietro nei tratti in cui camminavo e arrancavo tornava giù di corsa per motivarmi ( sei un mostro!!!! ), chissà quanti km si è fatto in più ?!  :-)



Che dire... ho conosciuto delle belle persone ed è stata una bellissima esperienza, ho deciso di adottare questo percorso come allenamento settimanale con l' obbiettivo di completarlo tutto di corsa, ne gioveranno tanto la potenza e la resistenza, così in piano sarò una bomba e potrò migliorare il PB sulla mezza, un po' come questa estate che mi sono fatto tutti i lunghi con zainetto zavorrato di 3 kg...

Al termine del brindisi abbiamo fatto la foto, ammirato ancora un po' il panorama e ce ne siamo tornati a casa.

Sono estremamente soddisfatto da questa esperienza, allenarmi con altri matti come me non ha prezzo ed è super-motivante. Al prossimo allenamento ragazzi, non vedo l' ora!

2 commenti:

  1. Eh le salite di Giaveno mi hanno forgiato le gambe da salita.
    Devo dire la verità, ho arrancato anche io !
    Sopratutto verso la fine con la pendenza a +86%.

    Prossima volta salita e discesa... zavvorrata !!!

    RispondiElimina
  2. come ai tempi della naja!!!! ci sto!

    RispondiElimina